Red Chestnut – Il Fiore del Distacco


Per coloro cui riesce difficile non stare in ansia per il prossimo. Spesso hanno smesso da tempo di preoccuparsi per sé, ma possono soffrire molto per le persone che amano, spesso temendo che possa accadere loro qualche sciagura.

I dodici Guaritori e altri rimedi. Edward Bach

Segnatura: Aesculus carnea, Ippocastano rosso

Osservando i fiore di questo albero, di colore rosa-rosso, si ha un’impressione di forza chiara e tranquilla che è sia amorevole (nel rosa, colore del cuore e dell’apertura verso gli altri) sia potente (nel rosso, colore della forza, dell’aggressività). La forma dei fiori comunica l’idea di proiezione di energia: possiamo scorgere in queste corolle un’irradiazione di fuoco che si diffonde tutt’intorno. Infatti la persona Red Chestnut negativa proietta all’esterno ansie e paure per i propri cari: l’amore per questi ultimi (il rosa dei fiori) è accompagnato dall’aggressività e dalla preoccupazione eccessiva (il rosso dei fiori.). L’ippocastano rosso è un ibrido, e come tale è segnato da un debolezza profonda: l’albero sembra forte e vitale, ma in realtà è delicato. Questa debolezza si riferisce allo stato di paura che il rimedio riesce a curare; in maniera simile le persone Red Chestnut sono caratterizzate da una gentile delicatezza che degenera in premure esagerate nei confronti dei propri cari.

Red Chestnut – descrizione

Red Chestnut è l’ultimo dei fiori che Bach inserì fra i rimedi per chi ha paura. Bach lo avrebbe scoperto in seguito a un incidente di cui fu vittima. Feritosi con una scure i suoi collaboratori si preoccuparono molto per lui, facendo mostra di esagerate premure, e Bach, a causa del loro atteggiamento, provò dolori fisici fortissimi, quasi rappresentassero un aggravamento dell’incidente accorsogli: le energie disarmoniche dei collaboratori si riversavano sulla sensibile personalità del maestro, influendo sul suo stato fisico. Fu così che Bach si dette alla ricerca di un rimedio per le preoccupazioni eccessive per il benessere degli altri, e dopo studi e sperimentazioni individuò tale rimedio nei fiori dell’ippocastano rosso.
Il soggetto Red Chestnut è caratterizzato da un forte legame interiore con le persone cha ma: il fidanzato, il coniuge, i figli, i parenti, gli amici. Poiché la sua qualità armonica è l’altruismo, nello stato disarmonico egli sviluppa la tendenza a preoccuparsi esageratamente per i propri cari. Red Chestnut è il padre che non riesce ad addormentarsi finché la figlia non è rincasata, è colui che non riesce a trovare pace finché una persona cara, in viaggio, non telefona avvisando di essere arrivata sana e salva, è la nonna angosciata al pensiero che il nipotino attraversi la strada da solo, e via di questo passo.
Il bisogno di prendersi cura degli altri è così accentuato che i soggetti Red Chestnut soffrono enormemente per colore che amano: dedicano tutte le loro energie a nutrire quest’ansia per gli altri e non riservano a sé stessi alcuna attenzione. Non si preoccupano per la propria salute e per il proprio stato d’animo, ma i loro pensieri hanno come oggetto esclusivo le condizioni altrui; inoltre, sono convinti che le loro premure e le loro preoccupazioni non vengono avvertite dalle persone cui si rivolgono.
Le proiezioni delle proprie problematiche interiori sulle persone care diviene così nocciole del carattere Red Chestnut: la componente egoistica porta tali soggetti a vivere la vita altrui come se fosse e la proprie, e così facendo, essi attuano inconsciamente una pressione psicologica sulle loro “vittime” per convincerle a prestare attenzione a tutto quanto sembra lo ro importante. Il concetto dell’amore è interpretato in maniera egoistica, e si usa il prossimo come oggetto sul quale riversare le proprie paure e le proprie insicurezze.
I genitori Red Chestnut esortano i figli alla prudenza, a stare attenti, a seguire i consigli “degli altri”: si manifesta la tendenza a soffocare gli altri e a privarli delle loro libertà di scegliere ciò che è giusto per loro. Spesso le persone che hanno bisogno di questo rimedio coltivano l’intenso desiderio di tenere i propri cari legati a sé. Ma un tale atteggiamento, caratterizzato dall’eccesso di premura, finisce con i dare risultati opposti: i figli si stancano, il coniuge si lamenta della pressione, il fidanzato diventa intollerante, e via dicendo.
Poiché tra le caratteristiche di questo rimedio troviamo la capacità di identificarsi con gli altri, esso può servire a quelle persone che sperimentano tale situazione in un ambito lavorativo, come per esempio gli assistenti sociali.

Red Chestnut – altre indicazioni

Ansia, immagini di disgrazie e incidenti; tensione interiore che si trasmette agli altri.
Tendenza a colpevolizzare i propri cari. Spesso accanto a madri Red Chestnut incontriamo figli anoressici.
I soggetti Chicory e Holly hanno talvolta bisogno di Red Chestnut e i soggetti Red Chestnut rivelano spesso modalità caratteriali di tipo Chicory e Holly (i tre rimedi lavorano sul cuore e il sentimento dell’amore).
Disturbi cardiaci: sono da considerare anche Chicory, Heather, Holly e Vine.
Difficoltà di svezzamento: somministrare Red Chestnut sia alla madre che al figlio.
Il rimedio è da prendere in considerazione in soggetto (specialmente bambini, ma può trattarsi anche di adulti) che mostrano un attaccamento morboso a una o più persone (di solito a un genitore o a un congiunto): Red Chestnut, fiore della simbiosi, agisce ridimensionando i legami eccessivi di questo tipo.

Stato d’animo fuori equilibrio

Sentimento iperprotettivo, ansia per i propri cari, bisogno eccessivo di prendersi cura degli altri, proiezione delle proprie insicurezze sugli altri, soffocante, pessimista, nervoso, ansioso, teme sempre il peggio in ogni situazione, simbiosi, assenza di paure e attenzioni verso sé stesso, egoista.

Tipiche frasi di Red Chestnut fuori equilibrio: “Ancora non arriva… avrà avuto un incidente?? Chiamiamo gli ospedali??”

Stato d’animo in equilibrio

Amore per il prossimo, empatia, capacità d’immedesimazione, si prende cura con amore del prossimo, delicatezza, gentilezza, giusto equilibrio e rispetto per l’indipendenza dell’altro.

Formule di forza di Red Chestnut:  “Sto con me stesso”, “Resto con me stesso”, Io sono io, tu sei tu”

Scheda di Red Chestnut

Riequilibrio stato d’animo: dalla simbiosi all’indipendenza
Ritrovamento: nell’anno 1935
Tipologia:  19 rimedi spiritualizzati
Categoria:  1. gruppo, fiori per la paura
Metodo di preparazione:  bollitura, periodo indicativo di fioritura da maggio a giugno
Binario di Kramer: Chicory – Red Chestnut – Honeysuckle
Cristalli complementari: Eliotropio, Magnetite, Pietra di Luna
Oli essenziali complementari: Anice verde, Basilico, Bergamotto, Chiodi di garofano, Geranio, Niauoli, Ylang Ylang
Chakra: il fiore agisce sul quarto chakra: Anahata o chakra del cuore


Informazioni su Barbara

La cura per tutti i mali e i torti, le ansie, le sofferenze e i crimini dell'umanità sta in una sola parola: "amore". È la divina vitalità che produce e nutre la vita. A ciascuno e a tutti noi da il potere di fare miracoli se lo vogliamo. Lydia Ch

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *